Avila Santo
logotipo tintado en verde
logo normal

Noticias

13/Oct/2013
Reyes y Prelados

L´abside. Costruzione e geometrie. Colloquio Internazionale.


Ragusa (Sicilia, Italia) 20-22 de marzo de 2014

Coordinación: Marco Rosario Nobile

Universitá degli Studi di Palermo


Le absidi costituiscono solitamente la prima parte di una fabbrica che viene posta in opera. L’aspettativa di tempi lunghi del cantiere inducono a realizzare immediatamente opere fastose e decorate (si pensi alle absidi delle cattedrali di Palermo, Monreale o Cefalù, ma anche al duomo di Milano) in grado di gratificare committenti che non vedranno mai conclusa l’opera. Dal punto di vista geometrico, i progetti prodotti nell’Europa del Sud hanno nei secoli seguito per lo più schemi convenzionali (strutture semicircolari, quadrangolari, o generate da poligoni ottagonali) ma  non mancano le eccezioni e i tentativi di definire soluzioni alternative (valgano per tutte le strutture “treboladas” castigliane, la scelta di usare l’abside come base per un campanile o le conformazioni derivanti da poligoni eccentrici) e sarebbe interessante comprendere se queste soluzioni anomale siano frutto di un dibattito.  In territori soggetti a terremoti, la solidità costruttiva costituisce un ulteriore requisito, poiché le absidi devono sostenere le spinte delle strutture antistanti e non sono rari i casi (si pensi alle cattedrali di Mazara e di Catania) di edifici radicalmente trasformati ma che hanno mantenuto, come reliquie del passato, le antiche absidi. Per problemi liturgici e rituali è stato talora necessario ampliare o modificare queste strutture, e le circostanze hanno spesso prodotto anche in questo caso discussioni e controversie.  Le giornate di studio che si intendono promuovere sono dedicate a questi temi. L’idea è quella di discutere insieme su questi argomenti anche al fine di comprendere se esiste, come ritengo, una circolazione di idee e di informazioni di natura geometrica, tecnologica e strutturale che possa spiegare il solidificarsi di tradizioni locali con molteplici punti di contatto e la diffusione di modelli simili nel Mediterraneo occidentale.


Interventi
José Carlos Palacios, El ábside clásico y su construcción en piedra: cúpulas y ochavos
Richard Etlin, Dal Pantheon a Suger: sulle radici romane dell’architettura gotica
Arturo Zaragoza, Javier Ibañez, Absides construidos, ábsides proyectados y ábsides ideales en la Corona de Aragón durante los siglos XIV y XV
Isabella Balestreri, Abside vs Facciata. Milano XVI - XIX secolo. La cattedrale e la città
Mercedes Gómez-Ferrer, Ábsides o deambulatorios, soluciones arquitectónicas  en el área mediterránea de época moderna
Begoña Alonso Ruiz , Los ábsides centralizados en forma de trébol: una rara avis del tardogótico castellano
Marco Rosario Nobile, Mirco Cannella, Sperimentazioni e singolarità nel Cinquecento siciliano e salentino

Comunicazioni
Giuseppe Antista, Le absidi nelle chiese normanne della Contea (XII sec.)
Federico Giammusso, Strutture preesistenti come appoggio per le absidi
Federica Scibilia, Le absidi delle chiese madri di Assoro e Pietraperzia (XV-XVI secolo)
Emanuela Garofalo, Le absidi poligonali in Sicilia: dalla chiesa madre di Enna alla chiesa di Santa Maria della Catena a Palermo
Sabina Montana, Il ritorno dell’abside semicircolare nel Cinquecento in Sicilia
Mercedes Bares, Un caso problematico: campanile e abside della chiesa del Crocefisso a Noto Antica.
Maurizio Vesco, Il campanile sull’abside, il caso della chiesa madre di Caltagirone
Antonella Armetta, La ricostruzione dell’abside in alcuni esempi della fine del  XVI secolo
Domenica Sutera, L’abside in facciata: alcune soluzioni del XVIII secolo

Grupo de Investigación de Arquitectura Tardogótica
Universidad de Cantabria - Edificio Interfacultativo
Avda. de los Castros S/N - Santander 39005
Usuario:
Password:
logotipo universidad de cantabria
logotipo ministerio de economía y competitividad